Pensioni

DRAGHI DECIDE DI NON DECIDERE SULLA RIFORMA PREVIDENZIALE

La riforma previdenziale che milioni di cittadini italiani si aspettavano quest’anno alla scadenza di “quota 100” per evitare il formarsi dello scalone di cinque anni da 62 a 67 anni di età dal 1° gennaio 2022 non si sarà. Nella bozza della legge di bilancio 2022 giunta al Senato per iniziare l’iter che porterà alla sua approvazione entro la fine dell’anno, quanto alla riforma previdenziale sono… Continua a leggere DRAGHI DECIDE DI NON DECIDERE SULLA RIFORMA PREVIDENZIALE

Economia

LE ACQUE AGITATE DELLA LEGGE DI BILANCIO

Il ddl di bilancio 2022 con un ritardo di quasi 15 giorni sul previsto è approdato finalmente al Senato per iniziare l’iter che lo porterà all’approvazione entro il 31 dicembre 2021. Questo ritardo dopo l’approvazione in Consiglio dei Ministri della fine di ottobre è dovuto ai forti contrasti che ci sono all’interno della maggioranza di… Continua a leggere LE ACQUE AGITATE DELLA LEGGE DI BILANCIO

Pensioni

LA PENALIZZAZIONE CHE ANCORA PESA SULLE DONNE

Il 25 novembre è stata la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Solamente in Italia alla data odierna sono oltre 100 le donne assassinate dall’inizio dell’anno e questo fenomeno, purtroppo, non accenna a diminuire. Pur senza giungere a fenomeni estremi come l’eliminazione fisica della persona assistiamo giornalmente a diverse e persistenti modalità di violenza… Continua a leggere LA PENALIZZAZIONE CHE ANCORA PESA SULLE DONNE

Pensioni

PENSIONI:LA MONTAGNA HA PARTORITO UN TOPOLINO

C’era molta attesa, forse anche troppa, sull’incontro governo-sindacati della scorsa settimana in merito alla riforma previdenziale inserita nel disegno di legge di bilancio 2022 ma al termine della riunione durata oltre due ore alla presenza oltre che di Draghi e dei segretari generali di CGIL, CISL, UIL, Landini, Sbarra e Bombardieri anche dei Ministri Franco,… Continua a leggere PENSIONI:LA MONTAGNA HA PARTORITO UN TOPOLINO

Pensioni

PENSIONI: PARTITA RINVIATA AL 2022

Obiettivamente non ci si aspettava molto dall’incontro governo/sindacati di martedì scorso in ambito previdenziale all’interno del ddl bilancio che ha iniziato il suo iter al Senato. Troppo distanti le parti e al di là di un incontro quasi “di cortesia” era evidente che almeno per quest’anno niente di più di quello già inserito nel ddl… Continua a leggere PENSIONI: PARTITA RINVIATA AL 2022

Pensioni

NULLA DI FATTO SULL’INCONTRO GOVERNO/SINDACATI

Nulla di fatto dall’incontro Governo-sindacati in merito alla questione previdenziale inserita nel ddl Bilancio che ha appena iniziato la discussione al Senato. Molte erano le aspettative, soprattutto da parte delle persone nate nell’anno 1960 che per pochi mesi non potranno accedere a “quota 100” in scadenza a fine anno e in un solo giorno dal… Continua a leggere NULLA DI FATTO SULL’INCONTRO GOVERNO/SINDACATI

Pensioni

LA DISTANZA GOVERNO/SINDACATI SULL’ADDIO AL LAVORO A 62 ANNI

Martedì scorso si è svolto l'incontro Governo-sindacati in merito alla questione previdenziale contenuta nel ddl bilancio che nel frattempo con una decina di giorni di ritardo è arrivato in Senato per cominciare l’iter che porterà alla sua approvazione entro fine anno. I sindacati confederali, com’è noto, hanno presentato già nella primavera scorsa una bellissima proposta previdenziale che prevede la… Continua a leggere LA DISTANZA GOVERNO/SINDACATI SULL’ADDIO AL LAVORO A 62 ANNI

Pensioni

POCO IN AMBITO PREVIDENZIALE NELLA LEGGE DI BILANCIO

Il disegno di legge sul bilancio 2022 con un ritardo di una decina di giorni sul previsto è finalmente approdato in Senato per cominciare la discussione che porterà alla sua approvazione entro il 31 dicembre 2021. Gli scogli ancora da superare riguardano il contestato RdC strenuamente difeso dal M5S e osteggiato oltre che da F.lli… Continua a leggere POCO IN AMBITO PREVIDENZIALE NELLA LEGGE DI BILANCIO

Economia

OPZIONE DONNA APRE ALLE NATE NEL 1963

La legge di bilancio 2022 non è ancora giunta al Senato delle Repubblica per iniziare la discussione che poi, dopo il passaggio alla Camera dei Deputati, porterà finalmente all’approvazione entro il 31 dicembre per essere operativa dal 1 gennaio 2022. Questo ritardo di una decina di giorni sul previsto è dovuto ai forti contrasti che… Continua a leggere OPZIONE DONNA APRE ALLE NATE NEL 1963