Pensioni

L’INCONTRO DEL 7 FEBBRAIO SULLE PENSIONI SARA’ FONDAMENTALE

Dopo la riconferma di Mattarella come Capo dello Stato in cui per l’ennesima volta i partiti hanno fatto una figuraccia e scongiurate le mire di Draghi di salire al Quirinale si avrà adesso un esecutivo a due velocità.

A questo punto è chiaro che questo Governo rimarrà fino alla naturale scadenza elettorale della primavera del 2023 per cui l’arco temporale di vita sarà di poco più di un anno. Considerando una campagna elettorale di almeno quattro/cinque mesi in cui le varie forze politiche cercheranno di portare avanti le istanze dei loro elettorati di riferimento, in sostanza Draghi avrà a disposizione otto/nove mesi, in cui non ascolterà i partiti che non lo hanno portato al Colle come lui desiderava, per accelerare le riforme sperando di giungere fino alla legge di bilancio. Poi sarà solamente campagna elettorale con un esecutivo quasi fermo che gestirà soltanto l’ordinaria amministrazione.

Una delle riforme chiave che bisognerà attuare è proprio quella previdenziale dopo l’anno passato in cui si è deciso, sostanzialmente, di rinviare tutto all’anno 2022.

Ci sono indubbiamente dei segnali postivi rispetto all’anno scorso sulla volontà di voler operare con impegno e serietà. Sono già stati individuati i tre grandi temi su cui intervenire come flessibilità in uscita, previdenza per giovani e donne e previdenza complementare. Sono iniziati gli incontri tecnici dove i sindacati hanno potuto esporre analiticamente le loro istanze e dove la controparte governativa si è dimostrata avere un atteggiamento più aperto e disponibile rispetto alla totale chiusura che aveva nell’anno 2021.

Ma questi erano, appunto, solo incontri tecnici nei quali non era presente né il Ministro Orlando né i segretari generali delle varie OO.SS.. Lunedì 7 invece si terrà un incontro politico ai massimi livelli ed in quell’occasione l’esecutivo dovrà scoprire le carte, indicare effettivamente come operare sui tre temi fondamentali della riforma, dare l’indirizzo che vuole perseguire e soprattutto quanti denari è disposto a mettere sul piatto.

E’ necessario dare un’accelerata a questa riforma che i cittadini aspettano da oltre dieci anni abbandonando il sistema delle quote che non ha fatto altro che dividere ulteriormente i lavoratori e dare regole semplici e chiare per tutti. Negli ultimi anni si è invece andati nella direzione opposta creando troppe differenze e specificità che hanno disorientato, spaventato e fatto arrabbiare i lavoratori. E’ giusto classificare diversi mestieri, considerare le varie atipicità perché “non tutti i lavori sono uguali”, senza creare però quelle enormi diseguaglianze che hanno ulteriormente diviso i lavoratori creando una “guerra dei poveri”.

Quindi mantenimento del sistema misto fino alla sua naturale conclusione, riduzione dell’età della pensione di vecchiaia anche a seguito nella diminuzione dell’aspettativa di vita che si è verificata negli ultimi due anni, flessibilità in uscita, agevolazioni per giovani e donne e diminuzione di tasse per i pensionati.

Tra pochi giorni si vedrà se si sta andando nella giusta direzione o se anche questo sarà l’ennesimo anno sprecato con la solita giustificazione, falsa, del costo troppo elevato delle pensioni e della necessità del mantenimento dei conti del bilancio in ordine.

Articolo pubblicato su: Pensioni Per Tutti

 https://www.pensionipertutti.it/riforma-pensioni-2022-leditoriale-lincontro-del-7-febbraio-sara-fondamentale/

2 pensieri su “L’INCONTRO DEL 7 FEBBRAIO SULLE PENSIONI SARA’ FONDAMENTALE”

  1. Non capisco perche nessuno parla piu delle pensioni anticipate… o dei Precoci gli unici condannati a 43, mentre tutti parlano di quella di vecchiaia e basta come se chi ha lavorato di piu dovesse essere relegato all’ergastolo per non aver commesso il fatto Precoci e anzianità lo scandalo Italaliano con il silenzio di tutti Tutti volgiono uscire con 35 con 38 con 4o ma ai precoci che ne fanno 43,1 chi ci pensa ?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...