Articoli

QUOTA 102 UNA PRESA IN GIRO

Dopo aver confinato l’argomento previdenziale nell’angolo di una legge di bilancio approvata come al solito con la “fiducia” e senza confronto parlamentare, con la variante “Omicron” che contagia giornalmente centinaia di migliaia di italiani e con gli ospedali che inevitabilmente si riempiono quasi a saturarsi si è ripreso il pomeriggio del 12 il confronto per… Continua a leggere QUOTA 102 UNA PRESA IN GIRO

I RISCHI PER IL POST QUOTA 102 GIA’ APERTI A GENNAIO

Giudizio insufficiente sul Governo riguardo all’argomento previdenziale per l’anno 2021. Tutte le aspettative che giustamente avevano i lavoratori su una riforma che era ritenuta doverosa sono andate perdute e alla fine di un anno inconcludente si è nuovamente ai nastri di partenza. In pratica non è successo nulla, o meglio su quello che è successo… Continua a leggere I RISCHI PER IL POST QUOTA 102 GIA’ APERTI A GENNAIO

ORIZZONTE INCERTO SULLE PENSIONI

L’anno 2021 sull’argomento pensioni si è chiuso in maniera molto deludente. Dopo la conclusione di “quota 100” la norma di carattere triennale varata dal governo giallo/verde e cavallo di battaglia della Lega che ha causato molte polemiche tra i lavoratori e che ha dato la possibilità a circa 400.000 persone di accedere al pensionamento, il futuro appare… Continua a leggere ORIZZONTE INCERTO SULLE PENSIONI

COSA SUCCEDERA’ PER LE PENSIONI NEL 2022

Dopo l’assenza di novità contenute nella legge di bilancio, approvata in extremis alla fine dell’anno senza alcun confronto parlamentare, a parte l’introduzione di quota 102 (64 anni di età + 38 di contributi) valida solo per l’anno 2022, quest’anno sarà decisivo per attuare quella riforma previdenziale che tutti i lavoratori aspettano. Il 2021 era terminato con la… Continua a leggere COSA SUCCEDERA’ PER LE PENSIONI NEL 2022

QUASI NIENTE NELLA LEGGE DI BILANCIO IN AMBITO PREVIDENZIALE

La legge di bilancio è stata approvata con “la fiducia” alla Camera dopo il passaggio al Senato ed è finalmente diventata legge dello Stato. Come negli anni scorsi la legge di bilancio, che lo ricordiamo è la più importante legge economica della nazione perché determina le spese che saranno effettuate nell’anno successivo, viene approvata nuovamente… Continua a leggere QUASI NIENTE NELLA LEGGE DI BILANCIO IN AMBITO PREVIDENZIALE

QUASI NIENTE IN AMBITO PREVIDENZIALE (MA PURTROPPO ERA PREVEDIBILE)

E così siamo arrivati alla fine di questo terribile anno, che per fortuna ci sta salutando, con contagi che hanno raggiunto numeri inimmaginabili e fiducia nello Stato sempre più ai minimi termini. In ambito previdenziale quasi nulla e prospettive ancora peggiori. Come l’anno passato anche questo si è rivelato molto deludente ma addirittura rispetto all’anno… Continua a leggere QUASI NIENTE IN AMBITO PREVIDENZIALE (MA PURTROPPO ERA PREVEDIBILE)

NULLA DI CONCRETO SULLE PENSIONI

Dopo lo sciopero generale della scorsa settimana c’era molta attesa per l’incontro governo/sindacati di qualche giorno fa sul tema previdenziale. Forti della riuscita dello sciopero i tre leader sindacali Landini, Sbarra e Bombardieri hanno incontrato Draghi per iniziare, come premesso dallo stesso Presidente del Consiglio, le consultazioni in merito ad una riforma previdenziale che possa… Continua a leggere NULLA DI CONCRETO SULLE PENSIONI

IL MIRACOLO NON C’E’ STATO

Il miracolo che qualcuno si aspettava non c’è stato. La convocazione il 20 dicembre delle OO.SS. da parte di Draghi dopo lo sciopero generale e in cui qualcuno in extremis sperava che potesse portare cambiamenti in ambito previdenziale, da inserire all’ultimo momento nella legge di bilancio, non ha portato nulla di nuovo per quest’anno. C’è… Continua a leggere IL MIRACOLO NON C’E’ STATO

LA “POSTILLA” DI DRAGHI CHE PESA SUL POST QUOTA 102

L’incontro governo/sindacati del 20 dicembre era molto atteso, se non altro perché convocato immediatamente dopo lo sciopero generale proclamato dalla CGIL e dalla UIL il 16 dicembre scorso. Questo sciopero al di là delle solite stucchevoli dichiarazioni sulle adesioni da parte dei sindacati (oltre l’80%) o della Confindustria (meno del 5%) è andato sicuramente bene,… Continua a leggere LA “POSTILLA” DI DRAGHI CHE PESA SUL POST QUOTA 102

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.